La Biomusica

0
182

La Biomusica è un nuovo ramo della Musicoterapia che utilizza antiche conoscenze sull'influenza del suono nelle persone. E' una disciplina di carattere evolutivo e metodo integrativo che agisce sugli aspetti emozionali, fisiologici ed energetici dell'individuo, attraverso tecniche ludiche, di respirazione, di movimento, di rilassamento attivo ed emissioni di suoni, come stimolo e/o complemento di processi terapeutici. Il principio attivo di questa tecnica è l'uso del suono sul triangolo Corpo – Emozione – Energia. Essa non si rivolge solo a chi soffre di una patologia ma anche a chi è insoddisfatto delle proprie limitazioni e vuole migliorare il rapporto con la realtà. Perciò la Biomusica non si limita ad applicare le sue tecniche ma, oltre a questo, tenta di collocare la persona in una posizione dalla quale possa capire – o almeno tentare di capire – che la risoluzione dei suoi conflitti è appena il primo passo verso l'equilibrio interno ed un salutare rapporto con se stesso e con gli altri esseri viventi. Il punto di vista evolutivo determina il suo punto di forza, perché considera ogni individuo, un essere in costante evoluzione, indipendentemente dalla condizione fisica o psichica in cui si trova. Tutta l'azione terapeutica della Biomusica è mossa sulla base di questo punto di vista, il ché determina un atteggiamento positivo nel terapeuta e una conseguente risposta da parte del ricettore. Per questo motivo, consideriamo importante non subordinare l'aspetto evolutivo a quello terapeutico, ma il contrario: l'evoluzione personale può comprendere, tra altre cose, il processo terapeutico. Metodo integrativo perché la Biomusica utilizza il suono come motivante, stimolatore ed evocatore di situazioni emozionali, ma integra anche altre tecniche per agire sull'organismo, sull'emozionalità e sul campo bioenergetico della persona.