“E alla fine, sentire di essere entrati a far parte di qualcosa di bello”

0
117

 
volontariato1-300x200-300x200E’ difficile condensare in poche righe le emozioni vissute nel weekend del corso. Entri solo e alla
 fine ti senti parte di una splendida famiglia piena di gente sorridente, coinvolgente, piena di entusiasmo,
 di voglia di fare e di ottimi propositi”. Alla fine della prima fase del corso per aspiranti clown è
questo il commento di un futuro naso rosso di Antas.
 
Entri che pensi di sapere come sei e invece ti riscopri e ti stupisci quando vedi che, nonostante la vita
abbia fatto di tutto per fartelo dimenticare, sei ancora in grado (e ti piace da morire) cantare, ballare, ridere di cuore, travestirti, improvvisare,
raccontare favole, fidarti e lasciarti andare. Entri con la zavorra della quotidianità e dei problemi connessi e ti ritrovi a riscoprire l’importanza
di un abbraccio, di un sorriso, di una parola, di un contatto fisico, di un gesto d’amore. Entri col tuo bel pacchetto di fazzoletti  e con il trucco
fatto ed esci senza fazzoletti e senza più lacrime: ma le lacrime che lasci non sono di sofferenza. Almeno nel mio caso sono state lacrime di
liberazione, di purificazione, di emozione.”
 
E ancora un’altra partecipante alla tre giorni di Antas: “Una delle cose che mi ha più emozionato è stato il
ritrovarmi a piangere come una bambina, senza il bisogno di ‘nascondermi’, consapevole di poter condividere quel momento con chi avevo
attorno. Per me questa è stata una cosa molto speciale. Odio mostrarmi fragile, e durante il corso ho capito realmente che non mi piace che
gli altri possano guardare dentro di me. Ma ho anche capito che esporsi può essere un’esperienza importante, e che averne paura è normale,
ma spesso superfluo.
La cosa che ho imparato di più da questo corso sono i miei limiti. Stupendi sono stati gli esercizi sulla fiducia, quelli ad
occhi chiusi e sentirsi una rock star quando siamo stati trasportati dagli altri come fosse un pubblico che ci ama! E’ stato bellissimo sentire il
contatto degli altri, la voglia di stare insieme e di aiutarsi. E alla fine, sentire di essere entrati a far parte di qualcosa di bello e ricco di persone
che sono lì per noi, come noi saremo lì per loro”.