Comunicato 2/2013 – Guarire con gli animali, da oggi l’Happy Valley di Tivoli apre le porte 7 giorni su 7

0
27

Guarire con gli animali, da oggi l’Happy Valley di Tivoli apre le porte 7 giorni su 7

Il centro di pet therapy di Antas moltiplica le attività per i suoi piccoli ospiti

Si intensificano le attività di Happy Valley il primo centro in Italia per le coterapie a San Polo dei Cavalieri, alle porte di Tivoli. Inaugurata ufficialmente nel 2011 la struttura, creata e gestita da Antas Onlus, apre le porte non più solo nei weekend ma durante la settimana per venire incontro alle esigenze dei suoi piccoli pazienti. Il centro nato con l’obiettivo di formare professionisti e unire il rispetto per l’ambiente, l’amore per gli animali e le terapie a supporto della medicina tradizionale è anche sede di una ricerca scientifica sui benefici della pet therapy.
 
Happy Valley. Diverse aule in legno, per avere un basso impatto ambientale in una zona verde e collinare, un recinto sempre curato dove vivono stabilmente 5 asinelli, un’area riparata dedicata all’onoterapia che anche gli animali, estremamente intelligenti e docili,  riconoscono come luogo di lavoro. Pochi elementi che fanno di Happy Valley un centro di eccellenza dove vengono sostenuti attraverso la pet therapy bambini con problematiche che vanno dai disturbi dello spettro autistico, alla sindrome di Down fino a giovani affetti da depressione. E ancora corsi di formazione, musicoterapia e clownterapia nella generale mission di Antas di sostenere l’idea che la cultura della solidarietà sia di fatto imprescindibile.
 
Il lavoro con le Asl.  Happy Valley nei due anni di attività ha accolto e aiutato una cinquantina di bambini indirizzandoli alla coterapia più adatta grazie al supporto di professionisti del settore sanitario che con l’aiuto del cane o dell’asinello sono sempre a disposizione del piccolo paziente a seconda della situazione, lavorando sempre su emozioni e relazioni. I piccoli pazienti sono arrivati al centro alle porte di Tivoli indirizzati da medici, psicologi, oppure dalle Asl che li avevano in cura. I ragazzi hanno così potuto affiancare alla psicoterapia un percorso integrato che da oggi è possibile anche durante la settimana e non più solo nel weekend.
I benefici della pet therapy. Instaurare un rapporto con un animale può avere effetti terapeutici grazie ad un percorso basato sulle potenzialità già insite nella relazione uomo-cane o asinello che sia. La relazione si arricchisce di elementi nuovi come la comunicazione non verbale, l’accettazione priva da ogni forma di giudizio, la forte carica motivazionale, l’elemento ludico. Nelle attività di pet therapy l’animale è un soggetto attivo che, con il suo carattere e la sua tipicità, riesce a stimolare la persona con cui ha una relazione aiutandola a superare determinati limiti o disturbi.
L’esperienza con Scub. Ad Happy Valley è possibile fare attività di pet therapy con Scub, un derivato spinone di 9 anni, che dall’età di 3 mesi vive con Giacomo, un esperto educatore cinofilo. Grazie ad Antas Scub ha seguito un ragazzo con problemi di insicurezza in un percorso di recupero della fiducia in se stesso, grazie agli stimoli che gli sono arrivati dalle attività strutturate con il cane. Questo è molto importante visto che le esperienze fatte in un contesto controllato si generalizzano e vengono trasposte nel quotidiano cambiando radicalmente la vita delle persone.
La ricerca. Ad Happy Valley è in cantiere anche una ricerca sull’efficacia delle pet therapy che analizzerà gli effetti sui pazienti che sono passati nella piccola oasi alle porte di Tivoli.
Scarica PDF
Happy Valley Happy Valley2 HappyValley