ANTAS e l’Autismo

autismo_1Spettro autistico: una definizione per raccogliere tutti i disturbi della medesima famiglia che colpiscono in modo diverso e con differente intensità ciascuna persona. Dalla Sindrome di Asperger, da una lieve ad una grave sintomatologia, tutte le declinazioni del disturbo sono caratterizzate da una compromissione dello sviluppo che coinvolge le abilità di comunicazione e di socializzazione. I sintomi si presentano nei primi tre anni di vita e sono caratterizzati, a grandi linee, da una difficoltà nell’interazione, tendenza all’isolamento, resistenza al cambiamento, incapacità di interagire con l’altro. Alle cure tradizionali si può affiancare l’uso terapeutico degli animali da compagnia: la pet therapy interviene sia sull’aspetto affettivo-emozionale ma anche psicomotorio. L’animale diventa mediatore in un percorso di riabilitazione dei pazienti affetti da disturbi dello spettro autistico.

Antas onlus mette a disposizione, presso il centro Happy Valley a San Polo dei Cavalieri, la possibilità di praticare l’onoterapia grazie alla presenza di cinque asinelli docili ed educati a lavorare con i giovani autistici. Nella piccola oasi in provincia di Tivoli la riabilitazione dei pazienti avviene anche grazie alla pet therapy praticata con i cani affiancati da educatori cinofili professionisti e psicologi.

I risultati che si possono ottenere vanno dalla capacità di concentrazione alla calma. Ne è un esempio un giovane ragazzo affetto da una forma grave di autismo che grazie alla pet therapy è riuscito a concentrare lo sguardo sul cane e ad alleviare la sua ‘ossessione’ per l’acqua versandola nella ciotola del mediatore a 4 zampe.

Per informazioni contattare: info@antasonlus.org

Comments are closed.